photonailart.net
The most beautiful photos of nail-art


Photonailart.net :

Lots of pictures of nail-art for inspiration to paint in a more fashionable and present their nails. The best nail art for nail and hands always perfect thanks to the semi-permanent polish and gel

news n°
150255
From beautynews
22 Sep 2020

“In genere, è tutto un ‘Vai, vai, veloce! La sfilata e poi basta”, racconta Simone Rocha via Zoom, cinque giorni prima del debutto della sua collezione primavera estate 2021. “Di solito, presentiamo le collezioni a Lancaster House, in una chiesa o all’Alexandra Palace… Per questa, invece, abbiamo scelto uno spazio completamente diverso, un luogo che è di una bellezza austera.”

Rocha esce con serenità da questo 2020, completamente assurdo, con abiti splendidi da presentare – sicuramente dal vivo – e con un film realizzato con il suo compagno cineoperatore Eoin McLaughlin (e James Coyle alla regia) prossimamente in uscita. Ed eccola qui: nella galleria Hause & Wirth di Savile Row, a Londra, con un’installazione che riflette ciò che ha passato come designer, madre e imprenditrice autonoma negli ultimi sei mesi. “Ci saranno poche modelle nella galleria e le persone entreranno per appuntamento. Sarà un po’ come andare al supermercato,” ride. “Le persone possono entrare e farsi un giro. È mia intenzione sottolineare il ritmo necessario per apprezzare il mondo che ci circonda.”

Chiunque abbia mai seguito Rocha sa che è una a cui piace mostrare le sue collezioni in contesti storici – più sfarzosi sono meglio è – ma lo scompiglio causato dalla pandemia l’ha resa estremamente consapevole nel considerare come collocare il suo lavoro nel panorama storico attuale. “Ci occupiamo di commercio e c’è una certa praticità in questo, ma c’è anche tanto pathos nel realizzare vestiti. Ci sono sempre così tante storie da raccontare e quello che sta accadendo è parte della storia. Per questo il mio approccio ha preso una specie di nuovo corso.”

La sua reazione convoglia il piacere e la resilienza; una combinazione di volumi esuberanti e ricami delicati, broccati stravaganti e rifiniture in perle – il tutto controbilanciato dalla purezza di una tela color crema. “Volevo che gli abiti rappresentassero l’evasione che tutti bramiamo, ma allo stesso tempo volevo che la struttura desse un senso di protezione.”

Nonostante l’orrore improvviso portato dalla pandemia e la preoccupazione dell’impatto che avrebbe avuto sul suo team e i suoi tre negozi, la sola cosa immutata per Rocha è stata il modo in cui ha intercettato il suo inconscio per dare inizio alla collezione. “Troppe cose sono fuori dal nostro controllo, ma almeno ho il controllo di me stessa, sono indipendente, e ciò mi dà la libertà di decidere creativamente cosa fare e come farlo in nuovi modi. Ho la mia famiglia, ma anche il mio team è la mia famiglia, e ho una responsabilità verso di loro. All’inizio, la situazione ci ha letteralmente scioccati. Ma in realtà, e anche piuttosto velocemente, ho scoperto che era un’opportunità per ripensare tutto, per riflettere su come volevo farlo e cosa fosse davvero importante per me.”

Ebbene, in cima alla pagina del suo bloc-notes intitolato Primavera Estate 2021, c’era scritto:

“Sobrio ed esplosivo,

Pratico e profetico.

Personale, provocante, intimità evocativa, esplorare […]

Castelli in luoghi remoti ricamati a mano […]

Seni, toraci, comfort moderni […]

La ricerca del comfort e della sicurezza nelle situazioni estreme.”

“È tutto così sobrio adesso, mentre la creatività dovrebbe esplodere secondo me”, continua Rocha. “Gli abiti sono fatti di stoffa. Prendono vita su un corpo, ma cosa pensa la testa di quel corpo? Non sono mai stata una grande disegnatrice. Appuntarmi le cose è il modo di processare i miei pensieri e le mie idee. Ne ho così tante, e soffro sempre di una terribile insonnia in questo periodo, per questo mi appunto tutto, altrimenti lo dimenticherei. Anche se non è scritto nel modo corretto o non ha senso, o la punteggiatura non è giusta, inizio sempre con questi versi sugli abiti.

Realizzare la collezione – con i suoi castelli ricamati e cotone sangallo smerlato – è stato uno sforzo delicato e collaborativo durante le ore più buie. “Sia io sia il team abbiamo realizzato i ricami a mano. Le persone lavoravano dalle proprie case con le macchine per cucire, e questo ha sottolineato l’importanza e la personalità del lavoro di ognuno. Per questo ho voluto includere tutto questo nella collezione.”

“Devo ammettere che, naturalmente, è stato incredibilmente difficile con lo studio chiuso e le serrande dei miei tre negozi – Londra, New York e Hong Kong – abbassate. Mia figlia ha smesso di andare a scuola nel bel mezzo della mia produzione autunno inverno. Sarò sincera, non è stato tutto rose e fiori. Ma allo stesso tempo è stato incredibilmente interessante e illuminante. In un certo senso, penso sia stata la pausa di cui tutti avevamo bisogno per capire perché facciamo quello che facciamo: perché è importante, cosa voglio comunicare attraverso i miei abiti, quali sono i miei valori?

Ciò che ha davvero rinfrancato lo spirito di Rocha è stato vedere il modo in cui le donne hanno cominciato a far ritorno nei suoi negozi una volta riaperti. “Abbiamo avuto una risposta incredibile, e ciò ci ha reso felicissimi,” esclama la stilista. “Hong Kong ha riaperto, quindi stiamo avendo un buon riscontro nell’Asia orientale. Il negozio di New York ha aperto con maggiori restrizioni di orario e turni per il team, ma siamo tornati anche lì.”

Sorride. “È stato incredibile vedere amici e clienti entrare in negozio e affermare che si trattava del primo negozio visitato sin dal lockdown, un’esperienza che di certo mi ha resa più umile. Mi ha dimostrato quanto sia importante la comunità che ci circonda. È stato fantastico. Vedere come le persone vogliono ancora farne parte. Per me, è sempre stata la cosa più importante: la reazione delle persone ai miei abiti.

news n°
150249
From beautynews
20 Sep 2020
Al GF Vip 2020 potevano mai mancare le docce in bikini? Assolutamente no e anche quest'anno le concorrenti hanno sfoggiato i loro costumi più sexy nella casa: Dayane Mello ha scelto un micro bikini verde, mentre Adua ha preferito reggiseno a triangolo e pantaloncino.
news n°
94998
From gossip
09 Sep 2020
raywell

Sfoglia la rivista on line !

RAYWELL è sulla copertina di BEAUTYBAZAR fashion.

RAYWELL, marchio di Iemme srl Milano, produce e distribuisce dal 1987 prodotti professionali per parrucchieri in Italia e nel mondo. L’azienda vanta un laboratorio di Ricerca & Sviluppo all’avanguardia, dotato di macchinari moderni ad elevata tecnologia ed efficienza. La scelta accurata delle materie prime e la ricchezza dei principi attivi presenti nelle formule garantiscono prodotti affidabili e di elevata qualità, sempre al passo con i tempi.

BEAUTYBAZAR fashion è lo short magazine dedicato alla moda-capelli di tendenza e RAYWELL si è aggiudicato la copertina di questo numero.

RAYWELL è in copertina !

RAYWELL
Iemme s.r.l.
Via Germania 2 – 20083 – Gaggiano (MI) – Italy
Tel +39 02 48912912

Per maggiori informazioni: info@globelife.com

news n°
95046
From gossip
10 Sep 2020

SALÓN LOOK International Image and Integral Aesthetics Exhibition is moving its next edition to 22-24 October 2021

salon look madrid

SALÓN LOOK and IFEMA is already preparing new online communication and marketing actions and services, as well as planning next year's edition and studying new projects that allow the sector to be revitalised and reactivated.

The decision has been reached with the Organising Committee, with the aim of being able to hold the exhibition in a more stable environment ensuring the success of participants.

salon look 2021

The dates for Salón Look 2021 will be from 22 to 24 October, and it will offer a commercial, promotional and business-oriented space, as well as an interesting programme of activities worthy of an event like this, which, in its last edition, included over 1,200 brands and received more than 66,000 professional visitors.

news n°
95079
From gossip
11 Sep 2020
Kerrie  Dimattia International Hairstylist

Discard: to get rid of or dismiss something as no longer useful or desirable!There are times in life that we forget that something we now view as old, run-down or obsolete was once in its prime; a thing of beauty, iconic & something to be admired & cherished! I wanted to shoot in this old brewery in my hometown, not only because of the beauty & atmosphere that still exists there now despite its age, but also to remind myself of how alive with atmosphere it was in its day, & that life is a collection of beautiful moments in time! This collection imagery has an editorial vibe, while the styling has just a hint of nostalgia - the focus is on classically beautiful hair that is uncomplicated, simplistic & authentic.

Ph: PIXIE Bella Photography
Make-up: Sharon Fallon & Candice Chevalley
Stylist: Katie Sutton

hair-collections

news n°
94995
From gossip
09 Sep 2020

06 SETTEMBRE: si è svolta con successo la prima RIUNIONE NAZIONALE FIAM dopo l'emergenza COVID-19.

Una RIPARTENZA con tante novità sia nei CONCORSI che nella ricerca della MODA 20/21, insieme UNITI per un nuovo e ambizioso OBIETTIVO di crescita professionale .

Da non perdere assolutamente l'evento che si terrà a ROMA nelle giornate del 25 e 26 ottobre 2020!

il FESTIVAL INTERNAZIONALE
E BARBER MACTH

 A ROMA si terrà nelle giornate del 25 e 26 ottobre 2020 il FESTIVAL INTERNAZIONALE E BARBER MACTH !
news n°
150256
From beautynews
22 Sep 2020

Per Bethany Williams, la pandemia ha dimostrato perché avere un impatto sociale come designer è così importante. La stilista inglese, 30 anni, lavora in collaborazione con enti sociali da quando ha lanciato il suo brand omonimo nel 2017 e sta ancora una volta sostenendo  The Magpie Project, un’organizzazione di beneficenza di Londra che aiuta le madri con figli piccoli che vivono in alloggi temporanei, tra cui coloro che non hanno accesso ai fondi pubblici. “Il Covid ha davvero messo in evidenza le falle nel sistema,” dice Williams a Vogue su Zoom, aggiungendo che il 20 per cento dei profitti della collezione andranno all’organizzazione.

Ad aprile, a causa di una carenza di dispositivi di protezione individuale (DPI) negli ospedali, Williams ha lanciato l’Emergency Designer Network  insieme alle colleghe stiliste di Londra Phoebe English e Holly Fulton, producendo 50mila camici chirurgici e 10mila divise di protezione per gli operatori sanitari. “Tutte noi ricevevamo richieste da diversi ospedali e da amici che operano nella Sanità,” spiega Williams. “Abbiamo lavorato con una quarantina di enti pubblici autonomi di assistenza sanitaria e con 150 aziende produttrici”.

Tutto questo è stato realizzato mentre la vincitrice del premio Queen Elizabeth II lavorava nel suo appartamento nell’est di Londra. “Abbiamo dovuto fare tutto nel mio appartamento, la nuova collezione, i progetti, la produzione, quindi è stato impegnativo,” dice la designer. “Siamo stati presissimi durante tutto il lockdown.”

Abbiamo raggiunto Williams per parlare della sua collezione primavera estate 2021, delle nuove pratiche sostenibili che ha introdotto questa stagione, e dell’importanza della collaborazione all’interno dell’industria della moda.

Bethany Williams per Magpie
Bethany Williams per Magpie
Photography by Ruth Ossai.La sua collezione si chiama All Our Children. Cosa si cela dietro questo nome?

All our childen vuol dire che abbiamo tutti una responsabilità per la prossima generazione. Significa guardare al mondo che lasceremo ai nostri figli; pensare a questo dal punto di vista della sostenibilità, ma anche dal punto di vista umano.

“Stiamo di nuovo collaborando con The Magpie Project; il lavoro che la fondatrice Jane Williams sta facendo è molto importante. Ci sono più di 100mila bambini nel Regno Unito i cui genitori potrebbero lavorare, che hanno il diritto di residenza qui ma non hanno accesso ai fondi pubblici”.

Come tramette questo messaggio attraverso le sue creazioni?

“Per la scorsa collezione ci siamo ispirati agli archivi del V&A Museum of Childhood, ma durante tutto il lockdown non abbiamo potuto accedere alle risorse come avremmo normalmente fatto, quindi ci siamo rivolti alla nostra rete per le ricerche e per trovare ispirazione. Chiedevamo alla gente di mandarci i messaggi che avrebbero voluto mandare alla futura generazione o di dirci i loro vestiti preferiti che avevano da bambini.

“Durante il lockdown, Melissa Kitty Jarram, l’artista con cui lavoriamo, ha creato dei workshop di illustrazioni digitali con le madri e i bambini sostenuti da Magpie. Hanno permeato le illustrazioni di Melissa per la collezione, insieme alle immagini che abbiamo ricevuto. Abbiamo fatto anche abbigliamento per bambini in questa collezione, e presentato borse fatte con gli scarti dei libri per bambini e panierini vintage”.

Perché ha deciso di presentare la collezione con un film, questa stagione?

“Volevamo fare una mostra alla Somerset House, portando anche la comunità di Magpie, ma non mi sentivo a mio agio a causa delle attuali restrizioni del governo introdotte in conseguenza all’aumento di casi Covid-19 nel Regno Unito. Abbiamo realizzato un film con la fotografa Ruth Ossai e l’artista “spoken word” Eno Mfon, che abbiamo ripreso sul posto alla Magpie. Il casting gira tutto intorno al tema dei legami famigliari e alle future generazioni.”

Photography by Ruth Ossai.Quali sono alcune delle pratiche sostenibili che ha adottato questa stagione?

“Quanto al sociale, lavoriamo ancora con la comunità di San Patrignano [un centro di riabilitazione in Italia] e con Making For Change [un programma del London College of Fashion che sostiene le detenute] per produrre i nostri capi.

“Quanto ai materiali, è tutto biologico o riciclato. Abbiamo fatto il riciclo creativo di maglieria, abbiamo riciclato il denim e usato vecchi pizzi, lenzuola e coperte per i vestiti. Abbiamo anche lavorato per la prima volta con una seta biologica cruelty-free, che non danneggia i bachi da seta. Siamo riusciti a utilizzare giacenze di lana provenienti da stabilimenti italiani e abbiamo usato scarti di Adidas [sistema di resi] con Stuffstr.”

Perché è importante che grossi brand come Adidas lavorino con designer come lei e prendano sul serio il tema della sostenibilità?

“Io ovviamente sono molto più piccola [di Adidas], quindi ho un impatto molto minore. Trovo che se lavori con una grande multinazionale, riesci ad avere un maggiore impatto; hai un raggio d’azione maggiore e più risorse. Credo sia davvero importante.”

Photography by Ruth Ossai.Che impatto ha avuto la pandemia sul suo lavoro?

“La nostra produzione ha subito un ritardo. Non abbiamo avuto cancellazioni, ma il Covid ha colpito prima i mercati asiatici, quindi a gennaio nessuno dei nostri grossisti in Giappone ha fatto ordini. È stato meglio così [da un certo punto di vista] perché non abbiamo fatto nulla che poi ci è rimasto lì.

“Sarà bello tornare in uno studio; ho trovato alquanto difficile separare il lavoro dal quotidiano quando vivi nello spazio in cui lavori. Ovviamente, poiché lavoriamo con materiali riciclati, ho dovuto tenere fisicamente in casa anche quelli.”

Dopo aver lanciato l’Emergency Designer Network, spera che in seguito alla pandemia altri stilisti riconosceranno l’importanza di avere un forte impatto sociale?

“La gente sta aiutando, è stato un momento in cui le persone si sono ritrovate. Tanti giovani stilisti stanno pensando alla loro impronta sulle persone e sul pianeta. Ma abbiamo visto grandi retailer che non pagavano le fatture – questo ha mostrato una mancanza di responsabilità. Spero solo che [le aziende] cominciano a introdurre nuovi sistemi e antepongano le persone e il pianeta al profitto”. 

Photography by Ruth Ossai.Crede che una maggiore collaborazione potrebbe recare beneficio all’industria della moda, specie quando si tratta di sostenibilità?

“La collaborazione è davvero importante: ti fa avere punti di vista diversi e [lavorare con] persone con differenti background o in situazioni diverse. Abbiamo tante di quelle persone straordinarie intorno a noi – la nostra rete è davvero forte e di supporto.

“È importante condividere le informazioni – con i miei amici designer condividiamo molto sui fornitori, per esempio. Abbiamo tutti bisogno di informazioni per progredire come industria.”

news n°
95015
From gossip
10 Sep 2020

Dopo 13 anni dalla sua apertura, TONI&GUY Bergamo decide di rinnovare il suo salone di via Torquato Tasso 90, per creare uno spazio completamente “Safe” e accogliente seguendo la filosofia dell’Homey Feeling del brand

TONI&GUY BERGAMO ❤️ RINNOVA il SALONE con TAKARA BELMONT

Rinnovare il salone in un momento particolare come questo ha significato molto per me. Bergamo è stata una delle città di Italia più colpite dalla pandemia, ma è proprio da un momento difficile e di incertezza come questo è nata la voglia di rinnovarsi per creare uno spazio nuovo, confortevole dove i nostri clienti e lo staff si sentano al sicuro; proprio come se fossero a casa. Un nuovo concept, un nuovo traguardo e un nuovo inizio!” Matteo Mulas, Salon Director TONI&GUY Bergamo

La filosofia TONI&GUY accompagna questo cambiamento in maniera ancora più forte: il concept esclusivo e il design del nuovo salone è studiato ad hoc per ricreare un ambiente intimo e confortevole.
Anche le scelte di progettazione degli spazi e dell’arredamento rispecchiano la filosofia di eccellenza e sartorialità del brand. I materiali sono innovativi, certificati, funzionali e facili da igienizzare, cosa molto importante in particolare in questo momento.

Diminuiscono così le postazioni e i lavatesta per assicurare ai clienti spazi ottimali per la loro sicurezza, aumentando però i turni di lavoro per garantire la qualità e l’efficienza dei servizi!

Anche per questo restyling TONI&GUY conferma la collaborazione con l’azienda giapponese, leader del settore, Takara Belmont, che investe molto sulla ricerca e lo sviluppo di forme e materiali.

Sono stati scelti i lavatesta, della linea EPIPHANY M, di design e produzione Made in Italy, che garantiscono il massimo comfort, particolarmente indicati e funzionali per servizi e trattamenti haircare.
Una coccola per le clienti del salone a cui non sapranno più rinunciare.
E per le stagioni più calde, un bellissimo giardino dove accogliere le clienti con un chiostro del ‘300: la cornice perfetta per l’angolo “outdoor green” del salone.

“In un momento di incertezza come quello vissuto nei mesi passati abbiamo considerato questo nuovo restyling come un atto di rinascita: le crisi e le avversità spesso diventano occasioni di crescita interiore che possiamo costruire solo agendo con positività e fede. Fa parte della nostra filosofia, della nostra voglia di non arrenderci mai, per ripartire con più coraggio e determinazione” Charity Cheah co-founder TONI&GUY Italia

TONI&GUY Bergamo vi aspetta!

news n°
95210
From gossip
16 Sep 2020
Alfredo Valero y Miriam Mateo  International Hairstylists

This collection is the first collection of this team, refers to the Japanese term dystopia, which is the starting point for the futuristic inspiration of this work. Dystopias describe a dehumanized world, with tyrannical governments that control everything, environmental disasters and other characteristics associated with the cataclysmic decline of society. In art, it has served to alert us on how contemporary societies are heading towards the new order, which has been created from the destructuring of everything human and sensible.

Ph: David Arnal
Make-up: Yos Baute
Stylist: Savior by Lu

hair-collections

news n°
150251
From beautynews
22 Sep 2020
Here is how you can recreate this super cool, 50/50, peek-a-boo colour on your hair.
news n°
95149
From gossip
11 Sep 2020
Jose Garcia International Hairstylist

A camera is like a window to a world; its ability to capture the pure essence of someone, to expose their true personality.  The images it produces allow the viewer an insight into that person, a glimpse of who they are deep down.

Ph: Joan Crisol
Make-up: Jose Garcia Peluqueros
Stylist: Antonio Bordera
Model: Krys Pasiecznik

hair-collections

news n°
150259
From beautynews
22 Sep 2020
Chiara Ferragni porta l'attenzione su un tema importante, quello delle violenza sulle donne commentando la decisione dei giudici di ridurre la pena a un uomo che ha violentato e sequestrato la compagna.
news n°
150247
From beautynews
20 Sep 2020
Il principe Harry ha compiuto 36 anni lo scorso 15 settembre ma, piuttosto che accettare regali di lusso dalle persone care, ha deciso di fare lui un dono speciale per rendere la giornata unica. Ha donato oltre 100mila euro a un'ente benefica, dimostrando di essere nobile non solo sulla carta ma anche d'animo.
news n°
150264
From beautynews
22 Sep 2020
Elio Germano, ora al cinema con «Volevo nascondermi» e con il film in realtà virtuale «Segnale d’allarme», ha uno stile versatile. Da imitare
news n°
150258
From beautynews
22 Sep 2020
Ilary Blasi dice addio ai look da spiaggia e in città indossa camicia oversize, occhiali scuri e borsa griffata. La conduttrice ama gli abiti e gli accessori firmati e anche per una passeggiata sceglie capi trendy e alla moda da migliaia di euro. Ecco a quanto ammonta il valore dell'outfit autunnale di Ilary Blasi.
news n°
150257
From beautynews
22 Sep 2020

Le sue sentenze hanno fatto storia nel diritto femminile. Ruth Bader Ginsburg era Giudice della Corte Suprema  - la seconda donna a ricoprire questa carica nella storia - dal 1993, quando fu nominata dal presidente Clinton. Dopo una lunga battaglia contro un tumore al pancreas, è morta, a casa sua, a Washington DC, il 18 settembre. 

Si è battuta per l'aborto e per i matrimoni gay, è stata una feroce sostenitrice dell'uguaglianza di genere in tutte le sue forme e per tutti i 27 anni della sua carriera professionale, diventando così un'icona femminista. Non solo, è riuscita addirittura a ergersi come vera e propria icona pop, quando i Millenial americani hanno cominciato a esaltarne le virtù con l'hashtag #NotoriousRBG per i suoi “I dissent” verso una politica troppo conservatrice. 

Alla corte di Ruth-RBG. Il documentario su Ruth Bader Ginsburg
È diventata un'icona pop, anche per i millenial. È stata Giudice della Corte Suprema degli Stati Uniti. E ora un film ne racconta vita e carriera

"La nostra nazione ha perso un giurista di statura storica", ha scritto il presidente della Corte Suprema John G. Roberts Jr in una dichiarazione rilasciata subito dopo la diffusione della notizia. "Oggi piangiamo, ma siamo fiduciosi che le generazioni future ricorderanno Ruth Bader Ginsburg come la conoscevamo noi, una sostenitrice instancabile e risoluta della giustizia".

La sua morte, a meno di due mesi dalle elezioni americane, apre un vuoto istituzionale molto complesso da riempire. Ruth Bader Ginsburg era il giudice più liberal di una Corte Suprema già formata da 5 giudici repubblicani su nove. Ora Donald Trump farà di tutto per eleggere un ennesimo conservatore prima del 3 novembre, ben cosciente del peso elettorale di una scelta che potrebbe spostare definitivamente a destra la Corte Suprema e influenzare le scelte legislative e sociali degli Stati Uniti per le prossime generazioni.

news n°
94986
From gossip
09 Sep 2020
idola

IDOLA SALOON è sulla copertina di BEAUTYBAZAR fashion.

IDOLA SALOON rappresenta la forza dell'hairdressing made in Italy con i suoi saloni professionali di Napoli, Milano e Roma

Tutto inizia quando Vincenzo Savarese, fondatore di IDOLA SALOON apre il primo salone nel 1980. È subito un grande successo e Vincenzo diventa presto un punto di riferimento nel mondo dell’acconciatura, grazie al suo innato talento e ad una grande passione per la bellezza femminile.
L’acconciatura viene vista come una vera arte e viene reinterpretata costantemente ogni stagione. Da qui la scelta di Savarese di formarsi professionalmente a Londra - capitale dell’hairstyle - sviluppando così tecniche innovative e al passo con i tempi.
La clientela del salone piano piano cresce … ed Enzo Savarese punta a far diventare lo stile IDOLA SALOON un vero must per tutte le donne.
Ecco allora che gli si affiancano - negli anni - delle persone speciali che supporteranno Enzo in questo suo obbiettivo: da Rosario Savarese (fratello di Enzo) a Christian di Falco (fratello acquisito) che, insieme ai vari direttori, diventano ognuno con il suo stile dei pilastri fondamentali di un hair team business che vede oggi la presenza di IDOLA SALOON nelle più importanti città italiane: Milano, Roma oltre ai 4 saloni di Napoli.
E la mission del brand? Sempre più ambiziosa ovvero cogliere le esigenze dei clienti sviluppando al meglio attraverso l’hairdressing, lo stile e la personalità di ognuno.

BEAUTYBAZAR fashion è lo short magazine dedicato alla moda-capelli di tendenza e IDOLA si è aggiudicato la copertina di questo numero.

IDOLA è in copertina !

Sfoglia la rivista on line !

idola saloon

IDOLA SALOON
Via Duomo, 136/140 - NAPOLI
Tel. 081.292338

Per maggiori informazioni: info@globelife.com

news n°
150253
From beautynews
22 Sep 2020

Ci siamo. In questo weekend che preannuncia l'arrivo dell'autunno è tempo di Emmy Awards. Nella notte tra domenica e lunedì scopriremo chi saranno i grandi trionfatori dell'entertainment televisivo dell'anno.

Ma cosa c'è da sapere sugli Emmy? E come vedere la diretta?

Quando si terranno gli Emmy 2020?
Il Cast di Game of Thrones
1176449695
Il Cast di Game of Thrones
Amy Sussman

Gli Emmy 2020 si terranno tra le 2 e le 5 del mattino italiane nella notte a cavallo tra domenica 20 e lunedì 21 settembre.

Come è cambiata la cerimonia degli Emmy 2020 per  il coronavirus?
Phoebe Waller-Bridge
1170313380
Phoebe Waller-Bridge
FREDERIC J. BROWN

Cerimonia anomala. Molto anomala per questi Emmy Awards 2020. Niente red carpet. Nessuna cerimonia. E premiazioni a distanza. L'evento sarà condotto da Jimmy Kimmel, anfitrione di una serata molto particolare che vedrà i premi "consegnati" a distanza con i protagonisti dell'evento collegati in streaming. Un'edizione in cui a trionfare saranno soprattutto i premi e in cui il glamour, purtroppo ma necessariamente, dovrà cedere il passo alla sicurezza.

Chi sono i nominati agli Emmy 2020?

Ecco qui di seguito le nomination per le categorie principali degli Emmy 2020. Mentre tutte le nomination le trovate nell'articolo a questo link.

NEW YORK - DECEMBER 04: (U.S. TABS AND HOLLYWOOD REPORTER OUT) Emmys at the First Annual News & Documentary Emmy Awards for Business & Financial Reporting at a private club December 04, 2003 in New York City. (Photo by Evan Agostini/Getty Images)
Emmy 2020: tutte le nomination
Sono state svelate le nomination agli Emmy 2020. Ed è record di attrici e attori black

OUTSTANDING DRAMA SERIES

Better Caul Saul

The Crown

The Handmaid’s Tale

Killing Eve

The Mandalorian

Ozark

Stranger Things

Succession

OUTSTANDING LIMITED SERIES

Little Fires Everywhere

Mrs. America

Unbelievable

Unorthodox

Watchmen

OUTSTANDING COMEDY SERIES

Curb Your Enthusiasm

Dead to Me

The Good Place

Insecure

The Kominsky Method

The Marvelous Mrs. Maisel

Schitt’s Creek

What We Do in the Shadows

Come vedere la diretta degli Emmy 2020 in tv e streaming?
Billy Porter
1176458847
Billy Porter
Amy Sussman

La cerimonia degli Emmy 2020, nella sua particolarità, sarà trasmessa in televisione anche in Italia da Rai 4. A partire dalle 01.45 di notte del 21 settembre si potranno seguire gli annunci dei vincitori. Per chi volesse seguire la cerimonia in streaming sui propri device mobilim, sarà possibile collegarsi al canale Rai4 tramite l'applicazione RaiPlay. 

news n°
95113
From gossip
11 Sep 2020
Desmond Murray International Hairstylist

Part of his exploration of contemporary Paris fashion, Parisian Couture explores the shapes, textures and designs of haute couture with hair that
reflects the diverse looks and styles of leading fashion houses.

Ph: Desmond Murray
Make-Up: Jo Sugar
Stylist: Deanne Lewis

hair-collections

news n°
150250
From beautynews
20 Sep 2020
Si chiama Muriel ed è una YouTuber di 24 anni che ha raggiunto il successo sui social attraverso dei video in cui affronta il tema dell'inclusività, spaziando tra body positivity e comunità LGBTQ. A Fanpage.it l'abbiamo intervistata, facendola rispondere alle domande più cercate su Google che la riguardano: ecco cosa ha rivelato.
news n°
95053
From gossip
10 Sep 2020
Carolina Rosenberger Interantional Hairstylist

Find put the latest hair collection, called “The Black”, made by “Carolina Rosenberger ” international hairstylist from SK.

Ph: Jan Varchola
Make-Up: Zuzana Suszter

hair-collections

news n°
95321
From gossip
21 Sep 2020
Eric Sammartano & Laurent Legal International Hairstylists

Collection de coiffures - de mariées. Un véritable Hymne à l’Amour aux travers des époques et des mythes.

Hairstyling : Eric SAMMARTANO & Laurent LEGAL
Ph: Daniel PISTER

hair-collections

news n°
95197
From gossip
14 Sep 2020

ROMA: troviamo grandi nomi all'interno dello Staff del noto Salone Saccucci's Masterclass come quello dell' artista internazionale ANGELO DI PASCA.

Il bellissimo Salone nel quartiere più prestigioso di Roma Eur dal 1969, vanta di uno Staff tra i più qualificati d'Italia, composto da nomi d'eccellenza come il grande stilista ANGELO DI PASCA con anni d’intensa esperienza internazionale, amico da tempo di Mario Saccucci e in collaborazione con Marco Saccucci ideatore della Saccuccimasterclass!

Le clienti più trend della capitale Romana, che cercano unicità nel loro look non possono che frequentare il Saccucci's Masterclass, dove la Classe, qualità e la moda sono l'ordine del giorno!

news n°
150260
From beautynews
22 Sep 2020
La seconda puntata del Grande Fratello Vip ha visto l'ingresso in casa, tra gli altri, di Elisabetta Gregoraci, Myriam Catania, Mariateresa Ruta, Guenda Goria e Stefania Orlando. Le donne del GF Vip per l'occasione hanno sfoggiato lunghi abiti 'metallic', vestiti di paillettes ed eleganti smoking total white. Ecco tutti i look delle protagoniste del reality di Canale 5.
news n°
95227
From gossip
17 Sep 2020
Megan Panozzo International Hairstylist

Find put the latest hair collection, called “ LXXXVII ”, made by “ Megan Panozzo ” international hairstylist from AU

Ph: David Mannah
Make-up: Chereine Waddell

hair-collections

news n°
150246
From beautynews
20 Sep 2020

Per chi ama la moda ma non ha il tempo di passare ore in negozio per scoprire le chicche low cost dell'autunno inverno, ecco una selezione di 10 capi del momento di Mango. Pezzi ultra fashion, ma facili per gli outfit per tutti i giorni. Perfetti per la rentrée, vi permettono di “coprire” le principali tendenze della nuova stagione A/I 202 2021 di cui a questo link trovate un riassunto completo, a cura della redazione di Vogue.it. A seconda del vostro mood e del vostro stile, potete spaziare tra capi in denim, blazer, abiti in maglia (brassière incluse), bluse iper femminili, pantaloni in pelle, cappotti.

Il completo in tweed

Top e minigonna in tweed, Mango

Tweed per top e mini
L'ensemble en tweed
Tweed per top e mini
MangoLa gonna midi in jeans

Pencil skirt in denim, Mango

Gonna a matita in denim
La jupe midi en jean
Gonna a matita in denim
MangoIl gilet di maglia da indossare sulla camicia

Gilet, Mango

Gilet sottile
Le petit gilet à superposer sur une chemise
Gilet sottile
MangoI pantaloni di pelle

La gonna pantalone di cuoio,  Mango

Culotte in pelle
Le pantacourt en cuir
Culotte in pelle
MangoI jeans a trombetta

I jeans flare svasati, Mango

Jeans svasati
Le jean trompette
Jeans svasati
MangoIl vestito di maglia

Abito in maglia sottile, Mango

Abito in maglia
La robe en maille
Abito in maglia
MangoIl piumino imbottito

Il cappotto con le impunture, Mango

Cappotto matelassé
Le manteau matelassé
Cappotto matelassé
MangoLa jumpsuit in jeans

La tuta in denim, Mango

Tuta in denim
La combinaison en jean
Tuta in denim
MangoLa blusa con collo XL

Camicia, Mango

Camicia con collo oversize
La chemise à col claudine XL
Camicia con collo oversize
MangoL'abito floreale

Vestito con stampa a fiori, Mango

Abito bohème
La robe bohème
Abito bohème
Mango
news n°
95305
From gossip
21 Sep 2020

NOTIZIE SPONSORIZZATE: Vi siete mai accorti che pur investendo la stessa cifra indirizzata allo stesso gruppo di persone, ogni volta il post viene inviato a numeri molto diversi di destinatari?

Le TRUFFE ❤️ di FACEBOOK?!

Vi siete mai chiesti qual è l'algoritmo di questo famigerato sistema di Facebook che con le stesse cifre, da servizi ogni volta molto diversi?

Perchè?

Perchè vi coinvolge la prima volta, ma per le successive SPONSORIZZAZIONI vi da sempre meno, meno, meno... ! ! !

Ma è una pratica commerciale regolare
secondo voi?!

Scrivete i vostri commenti.

news n°
150248
From beautynews
20 Sep 2020

Come se in questo momento - tra le elezioni americane alle porte e la pandemia in corso - non ci fosse abbastanza politica da discutere e leggere, l'ex presidente Barack Obama ha deciso di tornare in libreria con un libro di memorie nuovo di zecca.

Intitolato “A Promised Land” (Una terra promessa), di ben 768 pagine, il memoir - una sorta di seguito degli altri libri di Obama, “I sogni di mio padre” e “L'audacia della speranza” - sarà pubblicato in tutto il mondo il 17 novembre (in Italia per Garzanti), poco dopo le presidenziali del 2020 elezione. “A Promised Land” sarà il primo di due volumi, incentrato sui primi anni di vita di Obama fino alla campagna presidenziale del 2008 e con la morte nel 2011 di Osama bin Laden.

"Niente è bello come finire un libro e sono orgoglioso di questo", ha twittato giovedì Obama, aggiungendo: "In A Promised Land, cerco di fornire un resoconto onesto della mia presidenza, delle forze con cui ci confrontiamo come nazione e come possiamo sanare le nostre divisioni e far funzionare la democrazia per tutti ".

https://twitter.com/BarackObama/status/1306535933475532803

L'editore di Obama, Crown, dovrebbe stampare l'incredibile cifra di 3 milioni di copie della prima edizione americana. Resta però una domanda: riuscirà a vendere di più della sua rivale? Il memoir del 2018 di Michelle Becoming - che ha portato i lettori in un viaggio dalla sua infanzia a Chicago ai primi giorni della sua relazione con Barack, e oltre - ha venduto 10 milioni di copie solo entro marzo 2019. Ma siamo certi che se c'è una coppia che può mettere un po' di  competizione nelle dinamiche di relazione senza lasciare che si trasformi in rancore, sono proprio loro: gli Obama.

Becoming: la storia di Michelle Obama su Netflix
Dai sobborghi di Chicago alla Casa Bianca: dopo il memoir di successo, è approdato sulla piattaforma di streaming il documentario che accompagna l'ex First Lady nel tour di promozione del libro

Questo articolo è stato pubblicato su Vogue.com

news n°
95174
From gossip
11 Sep 2020
Gary Hooker & Michal Young International Hairstylists

Find put the latest hair collection, called “Prive”, made by “ Gary Hooker & Michal Young” international hairstylist from UK

Ph: Michael Young
Make-up: Megumi
Stylist: Clare Frith

hair-collections

news n°
150254
From beautynews
22 Sep 2020

Le prime fasi del processo di creazione della collezione Primavera Estate 2021 sono iniziate durante il lockdown: Molly Goddard si era sentita in obbligo di proporre un’estetica “semplificata, chic e dalle linee pulite”. Poi la designer, 31 anni di Londra, ci racconta di aver pensato “Al diavolo! Non ho per niente voglia di vedere capi bianchi e neri. Voglio colore, texture e ironia”. Ecco quindi che quei romantici e spumeggianti abiti di tulle declinati nelle tonalità più briose che abbiamo tanto amato (ma non solo noi, anche Rihanna, Edie Campbell e Adwoa Aboah) sono tornati in scena proprio in occasione della London Fashion Week. Questa volta si è trattato di uno show pre-registrato andato in onda sul sito del British Fashion Council il 19 settembre. 

È stato filmato nello studio di Goddard, ad Est di Londra: un’ex fabbrica di ombrelli che ha fatto anche da punto di appoggio per il fotografo tedesco Wolfgang Tillmans durante i viaggi in Gran Bretagna. La vincitrice del BFC/Vogue Fashion Fund ci confessa che le grandi finestre e la passerella, installata da poco, diventeranno, in futuro, elementi chiave delle sue sfilate. Dopotutto, parliamo di una stilista che trova l’ispirazione per le sue eteree creazioni non da location esotiche ma dall’ambiente che la circonda – la sua quotidianità, il Central Saint Martins, il luogo dove ha appreso i ferri del mestiere e la sua città natale. 

Tra un casting e l’altro, Goddard ha incontrato il team di Vogue per raccontare la collezione, dell’importanza di sostenere le aziende locali e di come si auguri evolva la moda nel prossimo futuro. 

Arthur Williams

Come sono stati i mesi scorsi per te e il tuo team? 

Siamo tornati in studio circa tre mesi fa. Mi mancava molto! Durante il lockdown, la galleria di fianco si è trasferita altrove e siamo subentrati noi. Siamo una squadra di 10 membri che lavorano full-time e arriviamo fino a 20 durante le fasi finali di una collezione. Ora lo studio di cui disponiamo è tre volte più grande di quello originale quindi è più semplice operare in un regime di distanziamento sociale. All’inizio sembrava un investimento un po’ folle da fare in quarantena ma, quando consideri le spese a cui va incontro un brand con le sfilate e gli showroom, ha senso ed è anche più economico in quanto ora possiamo organizzare tutto qui. Inoltre, ci stiamo preparando per lanciare una linea di abbigliamento da sposa e, sebbene ora sia soltanto un’ex galleria bianca e vuota, presto diventerà uno spazio luminoso e accogliente dedicato ai fitting

Cosa ti ha ispirato a usare così tanto colore nella collezione? Avevi in mente qualcuno in particolare durante il processo di design? 

Sono stata sempre attratta dal colore ma non pensavo che lo avrei usato in maniera così abbondante questa stagione, magari solo qualche tocco qua e là. Invece è diventata una collezione molto colorata declinata nei toni verde erba, rosa magenta, arancione acceso e con pois gialli. Una vera esplosione! Non sono mai stata il tipo da avere una musa ispiratrice. Penso sempre a molte donne diverse quando creo, da mia madre a mia sorella a una qualche conoscente della mia zona o una modella specifica. Questa collezione è incentrata sul mio stile personale e sul modo in cui amo indossare i capi. 

Ben Broomfield

E come ami indossare i tuoi capi e quali sensazione vuoi che trasmettano?  

Voglio che un capo mi faccia sentire felice e più in sintonia con me stessa. Preferisco trovare un mio approccio all’abbigliamento, sovrapponendo pezzi e divertendomi, in modo che sia diverso da chiunque altro e in modo da non ripetere mai lo stesso outfit. Durante il lockdown, ho preso in rassegna tutti gli abiti che avevo tenuto da parte per un’occasione speciale e mi sono detta ‘Ma cosa diavolo pensavo? Avrei dovuto indossarli quando potevo e ora mi pento di non averlo fatto. Quando lavori da casa, la cosa più semplice è mettersi una tuta. Ma ho scoperto che le giornate migliori erano quelle in cui mi facevo una doccia, mi lavavo i capelli, mettevo un po’ di trucco e un bell’abito. Ora torno con la memoria a quei momenti e nel mettermi un abito mi sento molto a mio agio. È una sensazione davvero importante. 

Parlaci dello styling e degli accessori di questa stagione. 

Le borse compaiono di nuovo ma questa volta sono lavorate all’uncinetto, in pelle verniciata e in nylon. Le forme sono morbide e rilassate. Molto divertenti, colorate e con superfici materiche. 

Cosa determina le decisioni in fatto di casting per le tue sfilate? 

Anche questa volta abbiamo deciso di collaborare con Rosie Vogel, fashion booking director per Vogue UK. La personalità è un elemento chiave durante i casting. È bello avere in passerella persone che amano i capi che indossano. Oltre la personalità, quello che cerchiamo sono modelle contente e con una presenza forte.

Arthur Williams

Hai incontrato difficoltà a creare una collezione nel bel mezzo di una pandemia? 

La maggior parte dei tessuti che usiamo viene dall’Europa quindi, dal momento che molti stabilimenti hanno riaperto abbastanza presto [dopo il lockdown], siamo riusciti a reperire il tutto piuttosto bene. Certo ci sono state limitazioni: contattare le persone è più difficile, i tempi di esecuzione sono più lunghi ma comprare tessuti è sempre stato un vero incubo. Abbiamo rivisitato alcuni dei materiali che abbiamo utilizzato in passato. Materiali e colori di cui non mi stanco mai, come il cotone bianco e il tulle rosa e color panna. Circa il 90% dei produttori che realizzano i nostri capi si trova a Londra o in Gran Bretagna. Ed è fantastico perché questo significa avere una vera comunità di persone attorno a te. Inoltre, siamo stati in grado di continuare a lavorare senza troppe interruzioni. È più costoso ma è qualcosa che non voglio cambiare. Amo il fatto che sia tutto realizzato in loco e ‘Made in England’. 

Ben Broomfield

Pensi che continuerai a scegliere di organizzare sfilate pre-registrate? 

Amo le sfilate [tradizionali] e mi mancano molto ma è bello vedere che esiste un’alternativa. Detto questo, penso sia importante per la gente poter vedere gli abiti dal vivo in quanto l’esperienza in digitale, attraverso uno schermo, è decisamente diversa. 

In generale, come ti auguri che evolva la moda andando avanti? 

Viaggiare è un grosso problema. Con il digitale che sta prendendo sempre più piede, le distanze sembrano accorciarsi e non hai più bisogno di prendere un volo e andare in un altro paese per un giorno o un paio d’ore solo per incontrare qualcuno. Mi auguro che si metta fine ai viaggi inutili. Lavorare con le aziende e le risorse locali è molto importante, così come lo è rendersi conto da quanto lontano arrivano certe merci e dell’enorme spostamento che compiono. Sono una persona piuttosto parsimoniosa e mi è sempre piaciuto trovare alternative più economiche per raggiungere un certo obiettivo. Avere delle limitazioni può fare bene e ci aiuta a pensare in maniera più creativa. Ti rendi conto dell’impatto delle tue azioni. 

news n°
95129
From gossip
11 Sep 2020
David Barron International Hairstylist

This collection is inspired by a night at the Carnival – the strong colours, neon signs, energy and exciting life of live street show fair. Precision and textured haircuts combined with strong vivid colours are then enhanced by bright styling with deliberate pale make-up of faces caught in the bright nighttime carnival lights.

Ph: John Rawson
Make-Up: Lan Grealis
Stylist: Jared Green

hair-collections

news n°
95261
From gossip
21 Sep 2020

At the start of 2020, no one could have predicted what was to come. With rumblings of a new virus in Asia at the end of last year, it wasn’t until February until cases started to appear in Europe.

TOni&Guy LondonFashionWeek

By the beginning of March, the World Health Organisation declared Covid-19 a pandemic and by the end of the month, the whole world had closed down. For global companies such as TONI&GUY, the shutdown of the world’s economies brought challenges never seen before. “TONI&GUY is 57 years old and we have survived and thrived through recessions, but this was completely different. It has brought challenges we have never experienced and forced us to look at the business in a way that was unprecedented,” explains global creative director, Sacha Mascolo-Tarbuck.
CEO Nigel Darwin joined the company at the start of 2019 and says initially it wasn’t clear how big Coronavirus was going to be. “We’ve had instances in Asia with Sars and Mers before, but once things began to grow in Italy, it became clear this wasn’t like anything we had seen before.

“Normal ways of working were no longer appropriate; we had to change our leadership and communication. Our focus is usually planning three or five years ahead; this changed to focusing on the tomorrow. Our number one concern was our communication with our teams, their mental and emotional health.”

Sacha, who worked closely with father and founder Toni Mascolo from the age of 17, used her knowledge to analyse the business and bring the community together. “While it was a scary time, it was also exciting,” she says. “We immediately set up groups and zoom calls with our partners and teams, sharing experiences and learning from each other. "

As we came out of lockdown and into reopening, Nigel explains how they had to manage expectations. “We knew nothing would be black and white so we had to make some assumptions for us to begin planning to reopen. We want TONI&GUY and the industry to come out of this stronger than ever.”

Cos Sakkas, international artistic director and nominee for British Hairdresser of the Year, UK

Cos Sakkas, international artistic director and nominee for British Hairdresser of the Year, UK
“We were quite late to lockdown in the UK but we knew it was coming. We had seen the effects of Coronavirus on our salons in Asia and Europe and knew we were next. However, it didn’t make it any easier. We suddenly went from being fully booked in the academy to being empty and clients not travelling to salons. And no one expected us to be isolating for quite so long! For us, the most important thing was to make sure all our teams were OK – there was a lot of uncertainty and fear and we spent the first few days making sure furlough was in place and people felt safe. "

Bill Watson, educational director for TONI&GUY Asia

“We have had virus warnings from China in the past, but we soon realised this was different. While face masks are the norm here, our main priority was to protect our teams and get the correct PPE.

Bronwyn Illingworth, director TONI&GUY New Zealand

Bronwyn Illingworth, director TONI&GUY New Zealand

We had 72 hours’ notice before lockdown but our prime minister, We had some support from the Government so apart from negotiating rents and loss of earnings, it wasn’t too challenging. We did some marketing on tips and hair hacks and kept everything upbeat and positive. We did this as a team and came up with

Jose Boix, head of TONI&GUY Spain
“Lockdown was announced on 13 March and initially the Spanish Government wanted salons to stay open because we were considered key to society. However, it wasn’t long before we realised we were going through a big health scare and clients were staying home, so it didn’t make sense to open. The lockdown has been very difficult for some people – many people were depressed and the uncertainty of jobs, families and the economy effected a lot of people"

Charity Cheah, co-founder TONI&GUY Italy

Charity Cheah, co-founder TONI&GUY Italy

From the outset, we made sure we connected with our team and our clients – we constantly communicated in a positive and empathetic way and helped them navigate the ever-changing scenarios. We offered daily tips on how to care for their hair at home through virtual consultations, video tutorials, weekly Instagram Lives and focused on how to stay positive and centered. For our team we offered daily digital training and regular business zoom meetings and we were constantly connected with the global team. We were in lockdown for two and half months so we used this time constructively to strengthen their training needs with cutting and styling sessions, consultation skills and updating their education and soft skill needs so they felt that they would come back stronger than ever. The biggest challenge for us was bridging the physical distance between clients and hairdressers and we made it a priority to keep these relationships alive. We kept everyone connected and well-supported through various social media platforms.

As a global company we have fostered stronger relationships in our network, our team and our clients. I am immensely grateful for the opportunity to learn and grow, both with our clients and also as a global team. It has all been an opportunity to expand and this has definitely made us more resilient and united!

news n°
95097
From gossip
11 Sep 2020
Akin Konizi International Hairstylist

4 post lockdown trends your clients will want to try.

Hair: Akin Konizi - hob academy

hair-collections

news n°
150261
From beautynews
22 Sep 2020
In un matrimonio o una convivenza può accadere che la routine e le abitudini prendano il sopravvento e abbiano delle ripercussioni sulla vita sessuale. La psicologa e sessuologa Maria Claudia Biscione spiega quali sono le cause principali e suggerisce cinque metodi per risvegliare la coppia e migliorare il sesso.
news n°
95162
From gossip
11 Sep 2020
Ivan Rodriguez Interntional Hairstilist

The combination of apparently opposed elements creates a new reality, opposed to the established. It consists of creating a new order in which geometric shapes and tones are challenging, giving way to a new way of thinking

Ph: Luis Azarte
Make-up: El Salon Hairdressing Club
Stylist: Melissa Webb      

hair-collections

news n°
150263
From beautynews
22 Sep 2020
Volete un trucco duraturo e un effetto opaco e uniforme? Provate il Jamsu, la tecnica coreana ideata proprio per aumentare la tenuta del trucco e contrastare l'effetto lucido immergendo il viso nell'acqua fredda. Se siete scettiche niente paura: basteranno 30 secondi per vedere i risultati sul vostro viso.
news n°
150245
From beautynews
20 Sep 2020

Anche Tomo Koizumi è tra i nomi scovati dall'head di Vogue Talents Sara Sozzani Maino e, dopo il successo per la sfilata di debutto alla New York Fashion Week (nel Febbraio 2019), questo Settembre ha convinto tutti presentando la prima collezione Bridal.

Questa volta nessuno store americano (l'anno scorso aveva stupito tutti scegliendo come location il monomarca di Marc Jacobs) ma un set d'eccezione: i look con abiti da sposa sono stati scattati nel suo Giappone. La favola è così stata ambientata nell'estremo Oriente, ma nell'arco temporale della NYFW Primavera Estate 2021.

La collezione Bridal, composta da otto capi, è stata lanciata in collaborazione con l'atelier giapponese Treat: la modernità delle silhouette è accentuata dal tipico tocco di Tomo Koizumi. La sposa disegnata è femminile e giocosa, chiusa in un bozzolo di tessuto bianco lavorato a micro ruches, con qualche pennellata di colore.

tomo-koizumi-for-treat-maison-4-1600315808.jpg
tomo-koizumi-for-treat-maison-6-1600315868.jpg
tomo-koizumi-for-treat-maison-7-1600315891.jpg
tomo-koizumi-for-treat-maison-group-2-1600315959.jpg
tomo-koizumi-for-treat-maison-8-1600315924.jpg
tomo-koizumi-for-treat-maison-5-1600315839.jpg
Alla New York Fashion Week Tomo Koizumi presenta la sua prima collezione Bridal
Alla New York Fashion Week Tomo Koizumi presenta la sua prima collezione Bridal
news n°
150262
From beautynews
22 Sep 2020
La mascherina è un indispensabile dispositivo di protezione. Anche per i più piccoli. Ma un bambino su tre, secondo l'AIPRO, soffre di problemi legati alla respirazione e la mascherina rischia di amplificarli. Il medico e campione di apnea Mike Maric spiega come accorgersi se un bambino ha problemi a respirare con il naso e quali sono le buone abitudini da adottare.
news n°
95243
From gossip
18 Sep 2020
Kílian Garrigós, Miguel Silva, Inna Lipkovich Internatianl Hairstylists

Find put the latest hair collection, called “Amour Tout Court ”, made by “ Alexander Kiryliuk - SK STYLE BARCELONA ” international hairstylist from ES

Art Director: Alexander Kiryliuk -
SK STYLE BARCELONA
Ph: David Arnal 
Make - up: Natalya Sidorova 
Stylist: Strekoza
Accessories:  Vedovka
Backstage Ph:  Evgenia Muzheva
Retouching: Javier Villalabeitia

hair-collections

Encyclopedic hair website


Hairdressers take care of the health of hair in beauty and aesthetic salons,with style hairstyles for fashion-hair photos and sale of hair care products.

Related Topics

Hairdressers' lexicon

Photonailart.net, hairdressers, hair, health, beauty salons, hair fashion photos, hairstyles, aesthetics, sale, baldness care, Photonailart.net, hair fall, coloring, sunstrokes, balayages, meches, shatush, deja-vu, Photonailart.net, Globelife, fair hairdressers, hair products brands, hairdressing sector, hair dye companies, professional hairdressing products manufacturers, manufactures lines with third parties, private labels, hair accessories, Photonailart.net, hairdressers retailers, wholesalers sellers hair products, dealers hairdressing products, hairdressers, beauty salons, market research in the hair fashion industry, hair dressing equipment, hair information, hair information, Photonailart.net, news hairdressing products, furniture hairdressing shops, import export, hairdresser supplies

X

privacy